Bacheca Rosa

CIO’ CHE DEVI SAPERE…

Violenza fisica:
Picchiare con o senza l’uso di oggetti. Dare calci o pugni. Spintonare, stringere la gola. Privare di cure mediche e del sonno.

Violenza psicologica:
Minacciare, insultare, umiliare, attaccare l’identità e l’autostima, isolare la donna, impedire o controllare le sue relazioni con gli altri, sbattere fuori casa, rinchiudere in casa. Rompere deliberatamente vestiti oggetti appartenenti alla donna.

Violenza economica:
Sottrarre alla donna il suo stipendio o costringerla a provvedere da sola alle spese familiari, obbligandola a lasciare il lavoro o impedirle di trovarne uno, costringerla a firmare documenti che la danneggiano. Non pagare l’assegno di mantenimento stabilito in caso di separazione.

Violenza sessuale:
Molestare con commenti e battute volgari a sfondo sessuale, fare telefonate o gesti osceni, costringere ad atti o rapporti sessuali non voluti, stuprare, avere comportamenti incestuosi, costringere a prostituirsi.

Comportamento persecutorio (stalking):
Perseguitare l’ex partner seguendola, aspettandola sotto casa, al lavoro, bussando ripetutamente alla sua porta, telefonando continuamente a casa, sul luogo di lavoro e inviandole messaggi sul telefono.

Discriminazione sul luogo di lavoro (mobbing):
Attribuire a mansioni inferiori a quelle spettanti, ostacolare lo sviluppo della carriera. Molestare o aggredire verbalmente ed in modo continuativo sul luogo di lavoro.

Ricorda che i maltrattamenti e le violenze sono reati gravi: se sei vittima di una violenza non avere paura o vergogna: denuncia il tuo aggressore, rivolgiti

– alle forze dell’Ordine dei Carabinieri di Martinengo tel. 0363/98700;

– all’Assistente sociale del Comune di Cividate al Piano per fissare un incontro, tel. 0363/946450;

– all’Associazione Aiuto Donna – Uscire dalla Violenza- onlus di Bergamo in via S. Lazzaro,3- tel. 035 212 933;

– Numero unico nazionale “Antiviolenza donna” tel. 152;

– http://www.savethewoman.org/

 

26 NOVEMBRE “GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE”